TGS

Lo Porto, le testimonianze di amici e conoscenti

Sono stati tanti anche questa mattina a testimoniare la vicinanza alla famiglia del palemitano Giovanni Lo Porto, il cooperante, ucciso nel corso di un raid dagli americani tra il Pakistan e l'Afghanistan. In via Pecori Giraldi, allo Sperone, molti si sono stretti alla mamma. Questa mattina sono arrivati in casa il padre che vive a Pistoia e altri due fratelli. Il servizio di Ignazio Marchese

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X