TGS

Omicidio dell'Acquasanta, fermato un vicino

Ha confessato Giovanni Pizzuto, l’uomo di 28 anni, vicino di casa di Francesco Paolo Maronia ucciso ieri in vicolo Pipitone, all’Acquasanta. "Aveva minacciato la mia famiglia", così Pizzuto ha spiegato il delitto del posteggiatore abusivo che aveva alle spalle anche altri piccoli precedenti penali.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X